Vai al contenuto
  • Regolamento Ufficiale - Creato il 10/08/2015 - Modificato il 11/09/2017

    Link utili: Modifiche al regolamento - Annunci dello staff

    Introduzione

    Altis Life Italia Reloaded è un Server RPG, il che implica tassativamente una modalità di gioco votata alla costante necessità di interazione con altri players, attraverso il proprio personaggio ed il relativo ruolo che ci si è prefissati di fargli impersonare. Ricorda di consultare periodicamente il regolamento per essere sempre aggiornato su eventuali modifiche. In caso di incomprensioni contatta lo staff o consulta la sezione domande e risposte!

    Premessa

    Ricorda che, come in ogni server di Altis Life che si rispetti, coloro che infrangono le regole subiscono un allontanamento provvisorio o permanente dalla comunità, in base alla gravità dell'infrazione commessa. Tutti gli utenti, dopo aver ricevuto un ban provvisorio, potranno richiedere l'unban, qualora lo ritenessero necessario. In seguito ad un ban permanente, si potrà comunque fare richiesta unban subito dopo aver ricevuto la sanzione, ma qualora questa venisse respinta, si potrà richiedere un appello solo dopo 6 mesi.

  • Regolamento roleplay

    andreacw

    PREMESSE

    Il RolePlay, o gioco di ruolo, è una modalità di gioco dove ciascun giocatore interpreta il ruolo di un personaggio immaginario e tramite il proprio agire, la conversazione e lo scambio dialettico crea situazioni fittizie ma necessariamente verosimili e coerenti al background narrativo che il giocatore ha scelto.
     Per una totale comprensione di questo regolamento è fondamentale sottolineare la differenza tra giocatore e personaggio:
    - Il giocatore è l’interprete, colui che controlla il personaggio e ne stabilisce il comportamento in varie situazioni e contesti di gioco.
    - Il personaggio è l’interpretato, la maschera che il giocatore sceglie di indossare.

    1.1 Verosimiglianza delle proprie azioni - Durante l’interpretazione del proprio personaggio, il giocatore è tenuto ad agire in maniera realistica e verosimile, rispettando atteggiamenti e comportamenti che verrebbero naturalmente assunti nella vita reale. Per esempio, se minacciati di morte con una pistola puntata alla tempia, è inverosimile che si mostri disinteresse per la perdita della propria vita.

    1.2 Rispetto del proprio background narrativo - Ogni giocatore, prima di accedere al server, è tenuto a determinare che tipo di personaggio interpreterà. In base alla propria scelta, il personaggio dovrà agire in maniera coerente rispetto al tipo di role play stabilito dal giocatore. Per esempio, un prete lindo e puro non rispetterebbe il proprio background narrativo se decidesse di rapinare un trafficante di droga nelle zone di spaccio.

    METAGAMING

    1.3 Il metagame è una violazione che si verifica quando un giocatore fa sfruttare al personaggio che interpreta delle conoscenze ottenute all’infuori di qualsiasi contesto role play. Per esempio, se un giocatore dovesse ricevere un messaggio su team speak in cui viene rivelata la posizione di un suo rivale, egli sarà tenuto ad ignorare l’informazione appena ricevuta, perché essa è stata ottenuta dal giocatore, ma non dal suo personaggio.

    NOMI SOPRA LA TESTA, PRESENTAZIONI TRA GIOCATORI E “MEMORIA CONOSCITIVA”

    1.4  Per riconoscere un altro personaggio è obbligatorio chiedere, attraverso il role play, il suo nome.

    E' possibile riconoscere un giocatore dalla voce, con delle eccezioni:

    Incontro un tizio, lo riconosco dalla voce e lo fermo: "Fermo, per me tu sei Loco e non mi ha pagato il pizzo due giorni fa, ora voglio fucilarti!"; Tizio risponde: "non sono Loco, mi chiamo Pippetto". Le possibilità ora sono due: colui che dice di chiamarsi Pippetto mostra il documento, sul quale ha cambiato il nome da Loco a Pippetto (e si salva) oppure decide di non mostrare il documento (perché non ha cambiato il nome, ed effettivamente si chiama ancora Loco) e va incontro alle conseguenze.

    I Carabinieri possono essere riconosciuti dalla divisa (solo il grado) e i membri di una gang dal logo che posseggono sulla divisa.

    Questi concetti non si applicano naturalmente tra eventuali compagni di gang o di fazione.
     

    USCIRE DAL ROLEPLAY

    1.5 È ammesso uscire fuori dal role play solo ed esclusivamente attraverso la chat scritta, premettendo a ciò che si vuole scrivere le doppie slash (//).
    Ecco un esempio: “//Credo che l’azione da voi svolta sia irregolare. Gradirei discuterne civilmente su team speak, coinvolgendo un membro del supporto per moderare il nostro dialogo.”
    È vietato abusare di questa funzione o uscire dal role play attraverso la comunicazione vocale, se non previa autorizzazione di un membro dello staff.

    POWERGAME

    1.6 Il powergame è una violazione che si verifica quando un giocatore abusa della libertà offerta dal role play per creare situazioni improbabili nella vita reale, al fine di ottenere un vantaggio. Per esempio, un poliziotto che non riesce ad incastrare un criminale, non potrà assolutamente ricorrere ad esami del DNA o altri test inverosimili. Oppure, qualora un poliziotto dovesse richiedere i documenti ad un civile, quest’ultimo non potrà asserire che siano falsi. Infatti, i documenti che in role play consegnerete alla polizia durante un controllo, saranno da considerarsi sempre autentici.

    E' considerato, altresì, powergame continuare ad affermare di non essere "Tizio", se riconosciuto da qualcuno", senza mostrare il proprio documento di identità.

    Es.: se affermo che tu sei Loco perché ti ho riconosciuto dalla voce, tu mi dici che non è vero e ti ostini a non mostrarmi il documento dovrai andare incontro alle conseguenze delle tue azioni. Altrimenti sarà powergame.

    SIDE CHAT

    1.7 La side chat è considerata fuori dal role play e designata alle comunicazioni tra giocatori, e non tra personaggi. Tuttavia è ammesso usare questa chat per brevi comunicazioni radio, che non influenzino il gioco di altri personaggi e che abbiano quindi una connotazione fortemente neutrale.

    Esempi di uso corretto della Side Chat

    “Il mercato nero è aperto”;
    “Annunciamo che la gang dei panini sta vendendo hamburger a Kavala”;
    “Annuncio che il prete di Kavala sta distribuendo ostie consacrate al casello”.


    Esempi di uso errato della Side Chat

    “Sparo a chiunque mi capiti a tiro”;
    “Chiunque passi al covo cocaina verrà controllato”;
    “Chi non paga il pizzo alla vendita sale verrà fucilato”.
    - TEAMSPEAK 3

    1.8 Durante il RolePlay, il TeamSpeak è da considerarsi come un canale radio vocale. Per questo motivo, se un personaggio si trovasse impossibilitato nell’uso del telefono (mentre è ammanettato o durante un rapimento, per esempio), non potrà comunicare ai propri compagni su TeamSpeak la sua posizione geografica o altre informazioni.

     

    • Mi piace 10


      Segnala Regolamento



×