Vai al contenuto
News
  • Benvenuto su ALIR, in questa barra verranno mostrate le informazioni importanti e gli annunci dello staff
  • Numerose novità sul forum, maggiori dettagli nel post relativo!
  • Questa settimana sono in programma le ALIR Olimpiadi, partecipate in numerosi! È disponibile il gruppo ufficiale delle olimpiadi, iscriviti subito!

andreacw

Founder
  • Numero contenuti

    1.444
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni conquistati

    81

andreacw last won the day on Luglio 18

andreacw had the most liked content!

Reputazione Forum

1.774 Simbolo di Altis

Su andreacw

  • Rank
    Smile!

Informazioni sull'utente

  • Sesso:
    Maschio
  • Sono di:
    Milano
  • Nickname
    Corrente
  • Gang/Fazione
    Polizia di Altis
  • Altre modalita?

Visite recenti

3.585 visite nel profilo
  1. Regolamento Gang

    1.1 Tutte le gang sono obbligate a definire il proprio role play, presentandolo pubblicamente sul forum di ALIR. La presentazione dovrà contenere: il background narrativo, le linee guida e le regole della gang. Si richiede originalità, coerenza ed una regolamentazione ben definita. La presentazione sarà poi approvata, modificata o respinta dall’amministrazione. 1.2 Le gang non ufficiali possono intraprendere alleanze durante un’azione, purché sussista un valido motivo role play ed un interesse comune. 1.3 Le gang ufficiali, durante un’azione, non possono intraprendere alleanze con altri gruppi organizzati di qualsiasi tipo. Le eccezioni a questa regola vengono però definite nelle presentazioni role play di ciascuna gang ufficiale. Queste dovranno essere coerenti con il background narrativo scelto ed approvate dall’amministrazione. 1.4 Durante un’azione, gang diverse non possono mai stare nello stesso canale Team Speak. 1.5 Si potrà avere un massimo di 20 giocatori nella propria gang. 1.6 Gli appartenenti ad una gang dovranno obbligatoriamente porre la tag prima del proprio nome.
  2. Regolamento Generale

    INFRAZIONI PUNITE CON UN BAN TEMPORANEO DI 3 GIORNI CONDOTTA 1.1 L'utilizzo di linguaggi volgari e/o offensivi attraverso qualsiasi canale di comunicazione esistente e utilizzabile in gioco, altresì compreso TeamSpeak 3. 1.2 Lo spam continuo e volontario volto a disturbare il gioco di tutti ed in ogni sua forma su side chat anche vocale. 1.3 Uscire dal gioco o andare in lobby durante un’azione in cui sei coinvolto. 1.4 Rientrare in un’azione dopo esser morti e respawnati (vale anche per il respawn in basi protette da No Fire Zone) o se soccorsi da medici. 1.5 "Trolling" fuori luogo e fuori RP, soprattutto se non corrisposto. 1.6 Appostarsi nei pressi del carcere prima che il detenuto venga effettivamente arrestato al fine di facilitarne l'evasione. 1.7 Fuggire dagli HQ della Polizia, quando si è sottoposti a fermo, prima che gli agenti concludano le proprie prassi RP. 1.8 Commettere qualsiasi tipo di illecito ai danni di un altro giocatore mentre quest’ultimo sta utilizzando un ATM. 1.9 Infrangere il regolamento in risposta ad una violazione di quest’ultimo, ai tuoi danni, da parte di un altro giocatore. 1.10 Uccidere i medici, ovvero players che prodigano il proprio RP al servizio dell'altrui, oppure derubarli dei propri mezzi d'Istituto o beni personali sono considerate azioni vigliacche e dannose per la stessa comunità, poiché il loro gioco è a beneficio di chiunque. Possedere, appropriarsi illegalmente o vendere oggetti esclusivi della suddetta fazione. RDM - VDM 1.11 Utilizzare un veicolo o velivolo di qualsiasi natura per arrecare danno indiscriminato ed immotivato verso altri veicoli o velivoli, o per investire intenzionalmente altri giocatori (Vehicle Death Match). 1.12 Sparare inutilmente, causare tumulti e sommosse, rapinare sconsideratamente, avere atteggiamenti ostili oltre il ragionevole, approfittarsi dei giocatori inesperti nella città di spawn di Kavala. 1.13 Uccidere immotivatamente e deliberatamente al di fuori delle "zone calde", ovvero nelle prossimità degli spacciatori, campi di raccolta delle risorse illegali, vendita uranio,vendita tartarughe, vendita tungsteno e dei ricettatori o l'area in cui si sta svolgendo una qualsiasi azione, senza che ci sia stata un'effettiva interazione fra i players ed un motivo di ingaggio valido e reale, ovvero compiere un'azione di Random Death Matching (RDM). ALT+F4 E RESPAWN 1.14 Chiudere la sessione di Arma III in corso attraverso la pressione contemporanea dei noti tasti "Alt ed F4" o la chiusura forzata dell'applicazione. Non sarà mai ed in nessun caso e con nessuna eccezione tollerabile, né tantomeno saranno concessi sconti o preavvisi. Il ban sarà immediato ed insindacabile. 1.15 Respawnare senza attendere l'arrivo di un medico. È infatti obbligatorio, in seguito ad una morte avvenuta per qualsiasi ragione (in azione o accidentalmente), aspettare che il medico vi rianimi. Nel caso in cui non ci siano medici online sarà possibile respawnare al termine del timer di respawn. Va da sé che, durante un'azione, tutti i feriti dovranno aspettare la fine dello scontro a fuoco per essere rianimati e non potranno in nessun caso fare respawn. BUG ABUSING 1.16 L'uso della Visuale Tattica. REGOLAMENTI AGGIUNTIVI 1.17 Violare il regolamento RolePlay 1.18 Violare il regolamento Azioni 1.19 Violare il regolamento No-Fire Zone 1.20 Violare il regolamento Banca Centrale 1.21 Violare il regolamento Meccanici e Taxi 1.22 Violare il regolamento Gang NOTAZIONI FINALI 1.23 Rapinare i benzinai con meno di due agenti di polizia online (la polizia locale non va conteggiata) 1.24 Tutto quanto non specificato in via preventiva nella presente sezione ma possa essere motivatamente passibile di ban a discrezione dell'amministrazione. INFRAZIONI PUNITE CON UN BAN TEMPORANEO DI 5 GIORNI Tutti i comportamenti e le situazioni previste nella precedente sezione, se recidivi. INFRAZIONI PUNITE CON UN BAN TEMPORANEO DI 7 GIORNI Tutti i comportamenti e le situazioni previste nella precedente sezione, se recidivi. INFRAZIONI PUNITE CON UN BAN TEMPORANEO DI 30 GIORNI 1.25 Sfruttare bug o glitch presenti sul server per trarne vantaggio. Tutti i comportamenti e le situazioni previste nella precedente sezione, se recidivi. INFRAZIONI PUNITE CON UN BAN PERMANENTE 1.26 Usare cheat per trarne vantaggio o per danneggiare altri giocatori. 1.27 Fare pubblicità non autorizzata all'interno di qualsiasi piattaforma di ALIR. Tutti i comportamenti e le situazioni previste nella precedente sezione, se recidivi.
  3. Regolamento RolePlay

    PREMESSE Il RolePlay, o gioco di ruolo, è una modalità di gioco dove ciascun giocatore interpreta il ruolo di un personaggio immaginario e tramite il proprio agire, la conversazione e lo scambio dialettico crea situazioni fittizie ma necessariamente verosimili e coerenti al background narrativo che il giocatore ha scelto. Per una totale comprensione di questo regolamento è fondamentale sottolineare la differenza tra giocatore e personaggio: - Il giocatore è l’interprete, colui che controlla il personaggio e ne stabilisce il comportamento in varie situazioni e contesti di gioco. - Il personaggio è l’interpretato, la maschera che il giocatore sceglie di indossare. 1.1 Verosimiglianza delle proprie azioni - Durante l’interpretazione del proprio personaggio, il giocatore è tenuto ad agire in maniera realistica e verosimile, rispettando atteggiamenti e comportamenti che verrebbero naturalmente assunti nella vita reale. Per esempio, se minacciati di morte con una pistola puntata alla tempia, è inverosimile che si mostri disinteresse per la perdita della propria vita. 1.2 Rispetto del proprio background narrativo - Ogni giocatore, prima di accedere al server, è tenuto a determinare che tipo di personaggio interpreterà. In base alla propria scelta, il personaggio dovrà agire in maniera coerente rispetto al tipo di role play stabilito dal giocatore. Per esempio, un prete lindo e puro non rispetterebbe il proprio background narrativo se decidesse di rapinare un trafficante di droga nelle zone di spaccio. METAGAMING 1.3 Il metagame è una violazione che si verifica quando un giocatore fa sfruttare al personaggio che interpreta delle conoscenze ottenute all’infuori di qualsiasi contesto role play. Per esempio, se un giocatore dovesse ricevere un messaggio su team speak in cui viene rivelata la posizione di un suo rivale, egli sarà tenuto ad ignorare l’informazione appena ricevuta, perché essa è stata ottenuta dal giocatore, ma non dal suo personaggio. NOMI SOPRA LA TESTA, PRESENTAZIONI TRA GIOCATORI E “MEMORIA CONOSCITIVA” 1.4 Per riconoscere un altro personaggio è obbligatorio chiedere, attraverso il role play, il suo nome. È infatti vietato riconoscere un’altra persona attraverso il nome indicato sulla sua testa. Tuttavia, la “memoria conoscitiva”, ovvero la capacità di un personaggio di ricordarsi di qualcuno già incontrato in precedenza e con cui si ha avuto un’interazione di qualunque tipo, deve essere circoscritta all’interno di un solo restart. Per esempio, se un civile ha incontrato un rapinatore durante il restart delle 8:00, non potrà riconoscerlo ed agire di conseguenza in quello delle 20:00. Le uniche due eccezioni vengono fatte verso gli agenti di polizia, che potranno essere identificati con il grado che ricoprono, poiché esso è stampato sulla loro divisa, e verso i mebri di una gang che indossano skin personallizate sulle quali sono presenti scritte o loghi, che li rendono palesemente riconoscibili e che di conseguenza potranno essere identificati come appartenenti a quella determinata gang. Questi concetti non si applicano naturalmente tra eventuali compagni di gang o di fazione. USCIRE DAL ROLEPLAY 1.5 È ammesso uscire fuori dal role play solo ed esclusivamente attraverso la chat scritta, premettendo a ciò che si vuole scrivere le doppie slash (//). Ecco un esempio: “//Credo che l’azione da voi svolta sia irregolare. Gradirei discuterne civilmente su team speak, coinvolgendo un membro del supporto per moderare il nostro dialogo.” È vietato abusare di questa funzione o uscire dal role play attraverso la comunicazione vocale, se non previa autorizzazione di un membro dello staff. POWERGAME 1.6 Il powergame è una violazione che si verifica quando un giocatore abusa della libertà offerta dal role play per creare situazioni improbabili nella vita reale, al fine di ottenere un vantaggio. Per esempio, un poliziotto che non riesce ad incastrare un criminale, non potrà assolutamente ricorrere ad esami del DNA o altri test inverosimili. Oppure, qualora un poliziotto dovesse richiedere i documenti ad un civile, quest’ultimo non potrà asserire che siano falsi. Infatti, i documenti che in role play consegnerete alla polizia durante un controllo, saranno da considerarsi sempre autentici. SIDE CHAT 1.7 La side chat è considerata fuori dal role play e designata alle comunicazioni tra giocatori, e non tra personaggi. Tuttavia è ammesso usare questa chat per brevi comunicazioni radio, che non influenzino il gioco di altri personaggi e che abbiano quindi una connotazione fortemente neutrale. Esempi di uso corretto della Side Chat “Il mercato nero è aperto”; “Annunciamo che la gang dei panini sta vendendo hamburger a Kavala”; “Annuncio che il prete di Kavala sta distribuendo ostie consacrate al casello”. Esempi di uso errato della Side Chat “Sparo a chiunque mi capiti a tiro”; “Chiunque passi al covo cocaina verrà controllato”; “Chi non paga il pizzo alla vendita sale verrà fucilato”. - TEAMSPEAK 3 1.8 Durante il RolePlay, il TeamSpeak è da considerarsi come un canale radio vocale. Per questo motivo, se un personaggio si trovasse impossibilitato nell’uso del telefono (mentre è ammanettato o durante un rapimento, per esempio), non potrà comunicare ai propri compagni su TeamSpeak la sua posizione geografica o altre informazioni.
  4. Regolamento Meccanici/Taxi

    PER SVOLGERE IL RUOLO DI TAXISTA E DI MECCANICO È NECESSARIO RISPETTARE LE SEGUENTI REGOLE: 3.1 Durante il servizio, è obbligatorio usare la tag relativa alla propria fazione (“[ACA]” per i meccanici, “[TAXI]” per i taxisti). 3.2 Durante il servizio, è obbligatorio utilizzare i mezzi e le uniformi riservate alla propria fazione per essere sempre riconoscibili. 3.3 Durante il servizio, taxisti e meccanici sono tenuti a mantenere la massima neutralità. 3.4 Durante il servizio, taxisti e meccanici non sono autorizzati a svolgere alcun tipo di attività illegale. 3.5 I meccanici, per interrompere il turno di lavoro, dovranno effettuare nuovamente il login sul server, selezionando uno slot civile anziché uno riservato agli opfor. Mentre per i taxisti sarà sufficiente togliere la divisa e vestire abiti civili. 3.6 È richiesto, ai meccanici, un uso responsabile della cassetta degli attrezzi. Essa va riposta dopo l’utilizzo e non deve essere usata come strumento di trolling sconsiderato. 3.7 È vietato vendere o cedere i mezzi, le divise e gli strumenti in dotazione a meccanici e taxisti.
  5. Regolamento Banca

    INTRODUZIONE: Durante la rapina alla banca centrale di Altis polizia e rapinatori si scontrano al fine di portare a compimento i propri obiettivi. Obiettivi dei rapinatori: - La vendita dei lingotti presso l'omonimo punto in mappa "vendita lingotti"; - La vendita differita dei lingotti a seguito di un eventuale deposito di questi presso una o più abitazioni di esclusiva proprietà dei rapinatori o a seguito dell’occultamento con successivo recupero del camion contenente i preziosi lingotti; Obiettivi della polizia: - Stabilire il prima possibile una negoziazione con i rapinatori al fine di evincere l’eventuale presenza di ostaggi ed avviare delle trattative affinché l’episodio si risolva senza l’uso della forza; - Impedire con ogni mezzo la sottrazione dei lingotti della banca centrale da parte dei malviventi o, in caso di fallimento, evitare la loro successiva vendita; PRASSI E REGOLE: 1.1 La rapina ha inizio nel momento in cui un giocatore forza la porta d’ingresso della cupola blindata all’interno del complesso della banca centrale. Il messaggio globale che indica il tentativo di intrusione sancisce l’inizio dell’azione e, di conseguenza, dell’istituzione di una zona calda dal raggio di 1 Km nei pressi della banca e della vendita lingotti. Solo ed esclusivamente in quest’ultima area appena citata, la zona calda avrà validità per tutto il restart in cui è avvenuta la rapina. 1.2 Eventuali agenti feriti ed in attesa di rianimazione da parte di un medico, anche se coinvolti in un’azione ancora in corso, potranno immediatamente respawnare per aiutare i loro colleghi a tentare di sventare la rapina alla banca centrale. I poliziotti ancora in vita, diversamente, dovranno disingaggiare fisicamente e non potranno respawnare. 1.3 Dalla rapina alla banca centrale scaturiscono varie “fasi d’azione”: rapina, fuga, vendita dei lingotti/occultamento della refurtiva. Pur facendo parte dello stesso contesto, si svolgono inevitabilmente in luoghi geografici totalmente diversi. Pertanto sono da considerarsi azioni differenti, da giustificare eventualmente con un regolare ingaggio. Di conseguenza, chi sta partecipando attivamente ad una delle suddette fasi e dovesse successivamente uscire dal suo raggio d’azione di 1 Km, non potrà più rientrare in quella determinata fase, conservando però il diritto di partecipare alla successiva. Chi invece dovesse rimanere ferito gravemente durante qualsiasi momento dell’azione sarà escluso definitivamente dalla rapina alla banca centrale e da tutte le sue fasi. 1.4 Non saranno possibili, durante tutte le diverse fasi della rapina alla banca centrale, interventi di qualsiasi natura da parte di terzi. L’azione comincerà, si svolgerà e si concluderà sempre e solo fra le due parti inizialmente coinvolte, ovvero la polizia di stato ed i rapinatori (una singola e specifica gang o fazione). Non saranno ammessi subentri, accordi o alleanze che alterino questa proporzione. 1.5 Il negoziatore della polizia non potrà mai essere preso in ostaggio o ucciso dai rapinatori, salvo che questi tenti azione violente e contrarie all’etica ed alla pacificità della negoziazione stessa, per esempio qualora sia in possesso di armi o le reperisca durante la trattativa. 1.6 È fatto divieto assoluto alla polizia di sequestrare l’eventuale refurtiva presente nel camion dei rapinatori mentre l’azione è ancora in corso. 1.7 È vietato iniziare la rapina qualora sul server siano presenti meno di 6 agenti. Nel calcolo non vanno considerati i membri della polizia locale che non potranno in nessun caso intervenire nell’azione. 1.8 E' vietato ostruire in qualsiasi modo ingressi o passaggi all'interno e all'esterno della struttura della Banca Federale.
  6. Regolamento Azioni

    INTRODUZIONE Nel significato comune indica l'agire e la sua conseguenza e, contestualizzata all'interno del gameplay e del role play, indica la contrapposizione di due o più fazioni, gang (successivamente definite squadre) e dei relativi giocatori che attraverso l'uso delle armi da fuoco, di veicoli e velivoli si contendono un interesse personale, economico o collettivo all'interno di un terreno di scontro geograficamente definito. E’ auspicabile, nel momento in cui se ne verificassero le condizioni, di dichiarare ufficialmente che si sta per intraprendere un’azione. Chiunque però intraprenda un’azione, non rispettando i requisiti previsti, incorrerà in un ammonimento o nell’annullamento dell’azione stessa. Fanno eccezione i territori intesi come “zone calde”, ovvero luoghi in cui l’interazione RP è limitata dallo scopo funzionale del luogo stesso. In queste zone è possibile aprire il fuoco a vista poiché chiunque sia in procinto di vendere risorse illegali o ricettare veicoli non ha motivo al di fuori di tale scopo per trovarsi in quel luogo in quel momento. Le zone calde sono delle circonferenze aventi un raggio di 500 metri e centro nel punto in mappa che le denomina. ZONE CALDE ATTUALMENTE PRESENTI SUL SERVER: - Spacciatori - Vendita tartarughe - Ricettatori - Campi di raccolta illegali - Vendita tungsteno - Vendita uranio Fanno eccezione i covi ed il processo uva; nonostante si possa processare droga al loro interno, non rientrano tra le zone calde. - REQUISITI NECESSARI PER DEFINIRE UNA DINAMICA DI GIOCO "AZIONE": - Squadre che abbiano un valido motivo RP per ingaggiarsi in cui sussista una fase di ingaggio, di svolgimento e di risoluzione; - La reciproca manifesta consapevolezza di voler avviare un’azione da Regolamento e quindi la volontà dell’agire; - Terreno di scontro geograficamente limitato. - INGAGGIO: Alla base di un'azione fra fazioni/gang deve necessariamente sussistere una solida motivazione RP e, salvo nelle zone calde note, non è attuabile l'ingaggio cosiddetto "a vista". Prima di intraprendere un'azione di fuoco è obbligatorio rendere manifeste le proprie intenzioni e lasciare all'avversario un tempo ragionevole di reazione. Altresì non sono ammessi ingaggi dalla scarsa valenza role play, che abbiano come unico fine l'azione in sé e non l'interazione tra giocatori e il gioco di ruolo. In generale, per non sbagliare mai e per non incorrere in un ban per scarso role play, ponetevi sempre queste domande: 1) Ho ruolato correttamente ed in maniera coerente rispetto all'azione che ho intrapreso? 2) Le mie intenzioni erano chiare? 3) Il mio avversario ha avuto un tempo ragionevole per reagire (ruolare, intraprendere una mossa difensiva...)? Cosa non fare: Civile 1 fa un posto di blocco al DP11, sbarrando la strada con la sua Hatchback. Civile 2 si avvicina al posto di blocco col suo Pickup. Civile 1 urla: "Fermo!". Civile 2 evita il posto di blocco e viene ucciso brutalmente. Cosa fare: Civile1 fa un posto di blocco al DP11, sbarrando la strada con la sua Hatchback. Civile2 si avvicina al posto di blocco col suo Pickup. Civile1 urla: "Fermo! Questa è una rapina! Fermati e non ti verrà fatto niente!". Civile2 evita il posto di blocco e Civile1 comincia ad inseguirlo. Dopo un breve inseguimento Civile2 si schianta e tenta la fuga a piedi, ma viene fermato da una pallottola nella schiena. In seguito ad un regolare ingaggio, l'area geografica in cui è in corso un'azione si trasforma intrinsecamente in "zona calda": una circonferenza con raggio di 1 Km, il cui centro è Il punto dove è avvenuto l’ingaggio. Tuttavia non è da intendersi come una zona di RDM libero: le parti coinvolte nell'azione non potranno aprire il fuoco contro elementi palesemente estranei allo scontro a fuoco. Inoltre, nel caso in cui persone esterne ad un'azione già iniziata volessero partecipare allo scontro, dovranno: - Avere un solido motivo role play. Non sono validi motivi come: rubare il loot, sete di sangue, odio per una certa gang, ci hanno sparato...eccetera. - Palesarsi correttamente alle squadre coinvolte nell’azione, rendendo manifeste le proprie intenzioni. Sarà considerato valido anche un palesamento via messaggio. Attenzione, si tratta di un palesamento! Diversamente, gli ingaggi via messaggio non sono considerati regolari. - INGAGGIO TRAMITE INSEGUIMENTO Per quanto riguarda l’ingaggio tra due veicoli o velivoli, non essendo possibile la comunicazione vocale, esso può avvenire anche tramite un “palese inseguimento”, ovvero quando un giocatore, tramite chiari ed espliciti segnali, lascia intendere al suo avversario la propria volontà di seguirlo. Durante un inseguimento sono ammessi speronamenti solo ed unicamente tra veicoli terrestri al fine di destabilizzare, fermare o neutralizzare il conducente avversario. Gli scontri sono ammessi anche tra mezzi con diverso livello di blindatura (Hunter vs Pickup, HEMMT vs Hatchback...). Eventuali morti durante l'impatto non sono da considerarsi vittime di VDM. Per quanto riguarda la polizia, la sola accensione di sirene e lampeggianti non costituisce automaticamente un ingaggio. Tuttavia, a seguito delle tre sirene di avviso e dell'inserimento di lampeggianti e sirene, vale la regola del palese inseguimento. Pertanto, in detta circostanza, chiunque non ne osservi la prassi comportamentale lecita, ovvero ad esempio se a bordo di un elicottero o di un mezzo qualunque intimato l'alt attraverso il suddetto segnale non si fermasse ma tentasse invece la fuga, si dovrà automaticamente ritenere ingaggiato. Gli inseguimenti fra velivoli possono avere una durata massima di 15 minuti dal momento dell'ingaggio (ingaggio vocale, palese inseguimento, ingaggio tramite chat di prossimità), dopodiché sarà obbligatorio per la parte ingaggiata atterrare e proseguire l'azione a terra. - INGAGGIO TRAMITE ULTIMATUM Dare un ultimatum ad un altro giocatore minacciandolo di ricorrere all'utilizzo delle armi costituisce ingaggio. Chiaramente devono essere rispettate le normali prassi role play delle azioni. - DISINGAGGIO Nella volontà di distinguere l'atto dall'azione vera e propria, è concesso sia alla squadra ingaggiata che a quella ingaggiante di ritirarsi dall'ingaggio, uscendo dal raggio di 1 Km, qualora lo ritenessero opportuno, così parimente è concesso alla squadra ingaggiante di perpetrare ugualmente il proprio scopo dando inizio ad un eventuale inseguimento. Entrambe le squadre possono inoltre attuare un disingaggio parziale, facendo allontanare dal raggio d’azione uno o più membri del proprio schieramento (anche i feriti). Questi, però, non potranno più partecipare allo scontro armato. - SVOLGIMENTO Il tempo di durata ai fini della risoluzione dell'azione può essere determinato solo ed esclusivamente in due modi: - Dichiarazione di "azione conclusa" o "azione annullata" da parte di tutti i responsabili delle parti coinvolte in azione; Non si pone alcun limite al tempo o all'utilizzo di armi, mezzi ed equipaggiamenti all'interno dell'area dell'azione salvo l'utilizzo perpetrato di velivoli o mezzi blindati nell'area stessa, che non dovranno sorvolare o transitare più del tempo necessario per un'eventuale riposizionamento tattico dei giocatori in azione. Chiunque venga ucciso in azione è tenuto ad attendere a terra fino al termine del dissanguamento, ovvero 30 minuti - RISOLUZIONE: L'azione si intende conclusa quando: - Vi è la resa o l'annientamento della/e squadra/e avversaria/e, ovvero nessun giocatore avversario è più presente nell'azione e/o all'interno della sua area, o chiunque lo fosse si arrende alla squadra pertanto vincente; - Disingaggio dichiarato da una delle parti; - Azione statica, senza attività tattiche, di manovra o di scontro per un tempo superiore ai 15 minuti. Questo tipo di risoluzione può essere applicato nel caso in cui vi sia un accordo tra tutti i partecipanti all’azione o imposto da un amministratore; - Uno o più membri di una squadra hanno comprovatamente violato una o più regole perseguibili da ban. In questo caso l'azione si ritiene immediatamente conclusa e la squadra colpevole perdente. L'azione conclusa conferisce il diritto alla squadra vincente di appropriarsi a propria discrezione di mezzi ed equipaggiamenti in dotazione, durante l'azione, alla Squadra perdente; idem in caso di disingaggio di una delle squadre, dove qualsiasi player ferito o mezzo abbandonato sul luogo dell'azione da parte del disingaggiante saranno a disposizione della squadra rimasta in gioco. La squadra sconfitta non potrà in nessun modo appropriarsi degli oggetti appena persi, a meno che questi non siano ancora disponibili al termine della fase di loot. I giocatori respawnati per dissanguamento della squadra perdente non sono tenuti a riconsegnarsi alla parte vincente insieme agli oggetti in loro possesso al momento dell'azione. I giocatori morti, in seguito ad un eventuale crash della connessione durante un'azione successivamente vinta dalla fazione avversaria, saranno tenuti a riconsegnarsi. Diversamente, per quanto riguarda i giocatori che da vivi crashano durante un’azione successivamente vinta dagli avversari, non saranno tenuti a riconsegnarsi. La fine dell'azione è sancita definitivamente con il soccorso dei feriti ad opera del personale medico che verrà contattato dal responsabile della squadra vincente, o con l'eventuale trasporto dei feriti stessi verso il più vicino presidio ospedaliero in caso di assenza di medici. Seguirà e si terminerà con RP di circostanza a conclusione dell'azione. In seguito alla conclusione dell’azione, entrambi gli schieramenti non potranno ingaggiarsi nuovamente, nella stessa zona, per 15 minuti. L'azione si intende annullata quando: - Ci si accorda fra i responsabili delle squadre sulla risoluzione in tal senso dell'azione, ad esempio in seguito ad una violazione regole d’ingaggio; - Cause di forza maggiore non imputabili ai giocatori (restart...). La circostanza in cui l’azione venga annullata per le ragioni sopra indicate implica la totale ed immediata cessazione delle ostilità e, non avendo di fatto vincitori, non consente l’appropriamento di equipaggiamenti e veicoli della Squadra avversaria, anzi, di addirittura restituire quanto eventualmente sia stato sottratto. Nel caso in cui sia un moderatore/amministratore/founder a decidere di annullare/concludere un’azione, sarà a sua discrezione dichiarare il vincitore/perdente e la consegna o meno dell'equipaggiamento. REGOLE GENERALI DELLE AZIONI: 1.1 Per poter ammanettare un giocatore attraverso l’uso delle fascette (Shift + R) sarà obbligatorio intimare l’alt e richiedere di posizionare le mani sopra la testa (Shift + V). Se l’avversario dovesse rifiutarsi, si potrà procedere a stordirlo (Shift + G), applicando successivamente le fascette. Invece, qualora ci si trovasse in azione, sarà sufficiente stordire il nemico senza ricorrere ad un approccio RP. 1.2 Qualunque membro fra le squadre contendenti sia connesso al server al momento dell'avvio dell'azione avrà diritto a prenderne parte. Non saranno ammessi incrementi al numero iniziale dei player partecipanti all'azione in funzione di eventuali successivi login sul server. 1.3 Durante un’azione al ricettatore è vietato vendere o ricettare uno o più veicoli oggetto del contenzioso. 1.4 I partecipanti ad un’azione non possono depositare o prelevare denaro. 1.5 I partecipanti ad un’azione non possono ritirare, depositare o sequestrare veicoli. 1.6 È vietato rivelare in side chat la locazione geografica di un’azione o di un giocatore. /p> 1.7 La polizia potrà utilizzare il taser in azione solo ed esclusivamente contro giocatori disarmati e palesemente innocui.
  7. Regolamento NO FIRE

    NO FIRE ZONE DI KAVALA: 1.1 La NFZ di Kavala è segnalata in mappa da un reticolato verde. Al suo interno è vietato estrarre qualsiasi tipo di arma da fuoco, per cui è altresì vietato compiere rapine o furti di qualunque genere, ad eccezione dei raid in casa, che potranno essere compiuti sia dalla polizia che dai civili. La polizia è abilitata all’uso del taser per garantire l’ordine nella città. NO FIRE ZONE DEGLI HQ DELLA POLIZIA: 1.2 Gli HQ della polizia sono segnalati in mappa da un reticolato rosso. All’interno di queste zone, oltre ad essere vietato l’uso di armi da fuoco, è vietato l’accesso non autorizzato da parte di giocatori non facenti parte delle forze dell’ordine. NO FIRE ZONE DEGLI OSPEDALI: 1.3 Gli ospedali sono segnalati in mappa da un reticolato verde. Tutti i giocatori possono accedere in queste zone con la massima libertà. Gli ospedali sono zone neutrali, per cui al loro interno non è possibile compiere nessun tipo di attività criminale o utilizzare qualsiasi genere di arma (taser compreso). La polizia, allo stesso modo, non può svolgere normalmente le proprie mansioni come, ad esempio, ammanettare qualcuno o assegnare multe. L’unica eccezione si presenta quando vi è la necessità di rianimare un ferito all’ospedale. In quest’occasione sarà possibile immobilizzare l’avversario subito dopo aver prestato le dovute cure mediche.
  8. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  9. Vote day Vote Night

    Questo è un bug purtroppo
  10. Vote day Vote Night

    Cambiato Stato a Approvato
  11. Codice per ogni player

    Cambiato Stato a Respinto
  12. Codice per ogni player

    Abbiamo riflettuto anche su questo al posto del nome e ci siamo resi conto che sarebbe la stessa cosa, anzi spingerebbe la gente costantemente a capire chi sei tramite portachiavi o altro, non risolvendo il problema
  13. Nome sulla testa

    Cambiato Stato a Respinto
  14. FIERO LUI

    Lo stavo per scrivere io LOL
  15. aggiungere script numero 1 al mondo!

    Cambiato Stato a Respinto
×